Festa della mamma                        

Buona sera... sono le 23.52.58 di Martedì 20 Settembre 2016

 ‘Quando Dio creò la mamma’.

‘In quel tempo, nel soleggiato giardino del Paradiso, Dio si apprestava a fabbricare la prima mamma.

Da giorni e giorni, egli lavorava senza sosta, tanto che gli angeli cominciavano a preoccuparsi.

Uno di essi si avvicinò e disse: "Voi Signore impiegate più tempo del solito per questa nuova creazione…’
Il Signore si fermò un poco per prendere respiro e disse:
‘Ah! È tutta una meraviglia quello che sto creando. Guarda bene: essa deve essere in tutto debole e durevole. Fatta di carne ed ossa, sicuramente,

ma capace di resistere a tutte le difficoltà: essa farà delle giornate di 30 ore, funzionerà a caffè freddo e si accontenterà spesso degli avanzi di cucina.

 La sua presenza farà nascere sorrisi e bontà. I suoi baci guariranno tutto, dai semplici malesseri alle pene più dolorose.

Per essere veramente efficiente, dovrei darle 7 o 8 paia di mani’
‘7 o 8 paia di mani? Non lo penserete sul serio, Signore.’
‘Eh! Si! Delle mani da sposa, delle mani da infermiera, delle mani da educatrice, delle mani da manager, delle mani da professionista,

da psicologa, da artista, e forse ne dimentico qualcuna!’
‘E tu non hai visto ancora niente. Bisogna che essa sia lavabile, incongelabile, infrangibile, inossidabile, ingualcibile, impeccabile,

impermeabile,  inalienabile, inestimabile, incomparabile, insuperabile, infaticabile, inalterabile e incommensurabilmente amabile’
‘Incredibile’
‘Pure questo! Me ne ero scordato, aggiungilo alla lista’
‘Tutto ciò è molto bello, ma comincia a farsi tardi. Andate a riposare, Signore, continuerete domani.’
‘Impossibile’ Disse Dio ‘Il mondo non avrebbe avvenire se le madri non esistessero. Sto per creare un essere veramente a mia immagine.

Essa sarà capace di guarire da sola quando sarà malata, avrà il potere di moltiplicare qualche patata e un po’ di carne per sfamare una famiglia.

 E` necessario finire’
L’angelo girò attorno alla nuova mamma e disse: ‘Hum…E` troppo dolce, troppo tenera, si romperà alla prima tempesta’
‘Ma no, disse Dio. Essa è molto più forte di quanto tu immagini e molto più sveglia di molti uomini e persino di certi angeli che io conosco.

 Essa ragiona, pianifica, riflette,  organizza, coordina e addirittura inventa.. Te l’ho detto, essa mi somiglia’
L’angelo avvicinò la mano alla gota della donna.
‘Scusate Signore, la vostra nuova creatura perde: sotto all’occhio’
‘Non è una perdenza, è una lacrima’
‘Una lacrima di gioia, di tristezza, di tenerezza, di dolcezza, di fierezza e di perdono, di pena e di abbandono.

Una lacrima di mamma:  è una perla che viene dal tesoro del suo cuore’
Allora l’angelo esclamò:
‘Ma voi siete geniale, Signore, per aver pensato a creare finanche una lacrima!’
Ma Dio gli rispose:
‘Amico mio, questa lacrima non sono stato io a crearla. È stata mia madre a offrirmela come il suo più bel regalo’.
(prelevato dal web)

 

 
 

REGALI MIEI PER VOI

Scegli il regalo che più ti piace

                                                                                                        

REGALI PER ME DA VOI

 

 

 

Emanuela

Severino

 

Enrico

Paola

Chicca

Graficamia


Greis

Annamaria

Cleo

Savinotta

Lorette

Rugiada

 

 

                                                                                                               ;                                                                      

 

 

 

            

Layout © LadyValella 2017By Fantagrafica.altervista.org